Apple Watch: cosa c’è da sapere

Finalmente sono arrivati gli Apple Watch! La presentazione ufficiale è avvenuta durante un evento esclusivo in California il 9 Marzo scorso.

Cos’hanno di speciale questi smartwatch?

 

Apple Watch edition gold red buckle

 1. Le categorie

Esistono tre diverse categorie di Apple Watch, tutte estremamente personalizzabili!
– La Apple Watch Sport, con cinturini in gomma, ideali per l’attività sportiva; la cassa naturalmente non è in gomma ma in alluminio con colorazione nera o argentata.
– Vi è poi la Apple Watch Collection, con una vasta gamma di cinturini in vari materiali, in questo caso la cassa è in acciaio inossidabile.
– Infine vi è Apple Watch Edition, la versione di lusso dei nuovi smartwatch che oltre ad offrire diversi tipi di cinturini ha, come segno distintivo, una cassa in oro giallo o rosa. E’ il modello dorato che ammicca al lusso. Che non avvenga in futuro una vera e propria contaminazione con gli orologi meccanici, nicchia d’eccellenza che fa la fortuna dei marchi svizzeri?

2. I prezzi

Mentre vi sono solo tre categorie di Apple Watch, i prezzi hanno una grande varietà.
– Apple Watch Sport: è la categoria più economica, parte da 349 dollari arrivando fino a 399.
– Apple Watch Collection: si colloca nel mezzo, parte da 549 dollari e arriva fino a 1.099.
– Apple Watch Edition: è ovviamente la serie più cara di tutte e parte da 10mila dollari; all’interno di questa categoria vi sono serie limitate che potranno anche costarne 17mila.
– E in Italia? Per ora Apple non ha comunicato i prezzi per l’Italia.

3. Le funzionalità principali

Cosa può fare questo nuova meraviglia della tecnologia?

– Condizioni per funzionare:
L’ Apple Watch per funzionare deve rimanere sempre collegato al proprio iPhone che tramite Bluetooth gli manda le informazioni che appariranno sullo schermo. Sono le informazioni e comunicazioni più comuni: appuntamenti, impegni calendarizzati, messaggi, telefonate in arrivo, cui si può rispondere direttamente parlando nell’orologio.

– Cos’altro può trasmettere?
Si possono inviare, naturalmente a chi possiede un altro smartwatch Apple, piccoli disegni ma anche delle sensazioni. La più interessante è l’opzione per condividere con un’altra persona il proprio battito cardiaco, glielo si fa sentire tramite gli impulsi che Apple Watch manda al polso.

– Sensori per l’attività sportiva
Un’altra delle utilità di Apple Watch è la dotazione di numerosi sensori che servono per rilevare l’attività fisica di chi lo indossa: registrano le proprie prestazioni durante gli allenamenti e permettono di vedere come migliorano, o peggiorano, nel corso del tempo. Non solo, ha anche tra le sue applicazioni quella che tiene traccia dei dati rilevati offrendo consigli e suggerimenti per avere una vita più sana.

– Altre applicazioni

 

apple watch tecnologia app ittweb

 

Oltre ad una serie di applicazioni predefinite, peraltro abbastanza scontate, come la visione di mappe o di immagini nel proprio iPhone, o la possibilità di utilizzarlo come tasto della fotocamera dell’iPhone, su Apple Watch possono essere installate altre applicazioni attinte ad altre fonti.
Ne sono state già realizzate numerose; le più curiose sono quelle che permettono di prenotare un’automobile con autista tramite Uber o di avere una chiave virtuale per aprire la stanza dell’albergo in cui si soggiorna.
Infine sarà anche possibile pagare i servizi e i prodotti acquistati con Apple pay, appoggiando il Pos sul display dello smartwatch.

4. Durata

Apple Watch ha una carica che dura circa 18 ore, naturalmente con un uso medio e non troppo intensivo delle sue funzioni, con anche la registrazione di un allenamento di circa mezz’ora. Quando è completamente scarico, il tempo di ricarica è di 2 ore e mezzo.

 

Ma quando saranno disponibili?
La Apple ha comunicato che gli Apple Watch saranno disponibili a partire dal prossimo 24 aprile, ma solo in Australia, Canada, Cina, Francia, Germania, Hong Kong, Giappone, Regno Unito e Stati Uniti.

Negli altri paesi, compresa l’Italia, saranno disponibili entro il 2015.

E noi non vediamo l’ora che arrivino.

 

Non dimenticarti di iscriverti alla nostra newsletter! Così non ti perderai i prossimi post del blog di ITTWEB 🙂