Come lo Storytelling racconta il brand?

Chi ha parlato di pubblicità?

Sappiamo che la promozione del tuo brand non è facile, ma  lo Storytelling non è soltanto narrare storie.

Raccontare chi sei, cosa fai e perché fai certe scelte è più difficile di promuovere direttamente il tuo brand o prodotto.

Lo Storytelling interviene nella trasmissione di valore del brand verso i clienti attuali e potenziali. In pratica nessuno cerca di propinarti nulla.

 Lo storytelling delle emozioni

Come tutte le attività di marketing, anche il Brand Storytelling serve ad intercettare i bisogni dei clienti mirando a conquistarli.

Come si diventa accattivanti per la nostra clientela?

Percezioni, sensazioni…  Emozioni!

Emozionare il cliente è il primo passo per conquistarlo!

Bisogna far identificare il cliente nella filosofia del brand, facendo sì che  l’individuo si riconosca nel brand.

 Quale reazione ha il cervello di fronte allo storytelling?

 Il cervello è coinvolto di più nello storytelling rispetto alla ricezione di generici dati.

Infatti,  durante la lettura di una storia il cervello viene totalmente coinvolto ed attivato rispetto alla semplice lettura di dati.

Perché?

Una storia diventa ben presto un’emozione che la persona vive durante la lettura.

Non addentrandoci troppo nel neuro marketing, ne rammentiamo l’importanza.

È infatti, determinante nella definizione delle forme di comunicazione ottimali ed efficaci per influenzare i processi decisionali del consumatore.

I grandi marchi sono  consapevoli  di quanto il cervello ami le storie, e le  impiegano a loro vantaggio attraverso il marketing dei contenuti.

 Dal racconto del brand il cliente deve riuscire a trarre sia la “morale” che i valori trasmessi dal brand stesso. Il successo si ha quando il cliente non solo recepisce i valori trasmessi, ma li fa suoi desiderando di conseguenza di appartenere al “gruppo” di persone che apprezza il brand.

In poche parole dallo storytelling dovrebbe scaturire la voglia (da parte del cliente ) di comprare un prodotto del marchio.

Di conseguenza, la potenza dello storytelling  sta nella capacità di influenzare il nostro cervello.

Ci si focalizza sulle emozioni.

Nessun numero o grafico che faccia vedere la grandezza e bravura della società, ma solo la diffusione di emozioni.

Le storie motivano e  creano una connessione emozionale tra te (brand) e le persone.

 Marketing narrativo di successo: ecco alcuni esempi 

Ecco l’elenco di alcuni esempio di storytelling che funzionano davvero bene:

  1. Air B&B Raccontare storie rende liberi
  2. Apple nello spot “Misunderstood” mette in secondo piano lo smartphone comunicando grandi emozioni
  3. Starbucks nello spot “Meet me at Starbucks”, fa passare il concetto che incontrarsi da Starbucks per raccontarsi, ridere, e vivere momenti piacevoli,  sia un’abitudine quotidiana.

Sarebbero moltissimi gli esempi da riportare, basta pensare a Barilla, Ikea, Coca-Cola, ecc, ma ci siamo concentrati su quelli che maggiormente ci hanno colpito.

Tutte queste società danno l’esempio di storytelling  rapendo ed emozionando il cliente.

Una nota di merito va alla Lego che col film “The Lego Movie” ha conquistato grandi e piccini. 

Il caso Lego

 

Il film prodotto dalla Lego è considerato un esempio di storytelling perfetto.

Non è un segreto che i mattoncini Lego conquistano gli adulti prima dei bambini.

Il film:

i protagonisti (gli omini gialli delle costruzioni), affrontano in modo divertente le avventure di un mondo in attesa di una persona speciale.

Tutto in un continuo creare e ricreare con i mattoncini.

Risultato? Risate e tanta voglia di comprare una confezione Lego con cui cominciare a giocare.

Il messaggio che passa è: “costruisci la tua storia”

Perché “The Lego Movie” piace?

La capacità di infondere nelle persone  la voglia di mettersi in gioco e creare qualcosa è stata la chiave del successo del film in questione. Ciò rappresenta anche l’esempio calzante di come si mette in atto il marketing della narrazione.

L’avventura esilarante dell’omino giallo esprime dei valori semplici che coinvolgono tutti.

Lo storytelling non è uno strumento per pochi. Lo si può applicare anche alla piccola realtà, all’azienda di famiglia. Il segreto è riuscire a trasmettere i valori della tua azienda, rendendo il cliente parte della narrazione.

Provaci e ne resterai sorpreso!

 

 

Commenta l'articolo con il tuo profilo Google Plus...