Perché gli italiani preferiscono il pagamento alla consegna?

In Italia lo shopping online è in continuo trend positivo ed aumentano i fruitori del web.

Nonostante gli italiani siano fiduciosi negli store online, danno molta importanza alla verifica di affidabilità e sicurezza del sito in cui stanno navigando.

La fase di acquisto e contemporanea immissione dei propri dati personali sul sito online, provoca ancora diffidenza.

Ecco perché subentra la predilezione verso il pagamento alla consegna.

Inoltre, sono ancora in molti a non avere una carta di credito.

Probabilmente, la spiegazione ha radici culturali.

Infatti, in Italia ( più che in altri paesi) si preferisce l’uso di denaro liquido .

Nel bel Paese nessuno si sognerebbe di pagare un caffè con la carta di credito ( mentre all’estero è un’operazione ovvia).

 

Cosa compriamo online?

Ecco cosa acquistano gli italiani tra le categorie di prodotti disponibili online:

  • i viaggi
  • libri/musica
  • moda
  • informatica
  • elettronica di consumo
  • biglietti per concerti/eventi sportivi
  • cosmetici
  • vino e alcolici
  • puericoltura

I dati sono tratti dallo studio Nielsen, condotto da Connected Commerce Survey, sull’ evoluzione tra online ed offline.

 

Shopping online: pagamento alla consegna

Scegliere il metodo di pagamento per lo shopping online è strategico.

Ogni metodo di pagamento ha i suoi vantaggi ma allo stesso tempo porta con sé qualche limite.

Dal punto di vista del rivenditore, un sito con un’offerta ampia sui metodi di pagamento si ritaglia uno spazio di vendita maggiore. Basta pensare che alcuni e-commerce generalisti accettano  solamente pagamenti con carta di credito.

 

  • Tipi di pagamento online

Ecco i metodi preferiti dagli italiani per pagare i loro acquisti online

  • PayPal
  • Contrassegno
  • Carta di Credito
  • Bonifico Bancario
  • Altri metodi (ricariche postepay, altre carte prepagate)

Ecco una tabella riassuntiva con i vantaggi ed i limiti di alcuni metodi di pagamento.

Metodo di pagamento Vantaggi Limiti
CONTRASSEGNO Affidabilità

Assenza di canone periodico per l’esercente

Sovrapprezzo per l’acquirente
CARTA DI CREDITO Sistema di pagamento diffuso

Facile da usare perché serve numero e data di scadenza della carta

Commissione sulla transazione a carico del rivenditore
PAY PAL Assenza di tariffa mensile e tariffa di configurazione Tariffe per le transazioni, a seconda del volume mensile

 

PREPAGATE Agevoli da utilizzare Costi di attivazione e ricarica

Adatte a transazioni di piccoli importi

 

Perché il contrassegno?

 

Il contrassegno è utile quando l’utente non conosce il venditore.

È un buon modo per rispondere al problema di incertezza e mancanza di fiducia. È un buon metodo di integrazione tra online e offline.

Un sito e-commerce che offra tra le modalità di pagamento anche il contrassegno, si ritaglia una fetta notevole di clienti che sono terrorizzati dall’uso della carta di credito online.

 

Il contrassegno comporta maggiori costi ma garantisce l’affidabilità dell’acquisto.

Un esempio facilmente consultabile è la prenotazione alberghiera con Booking.com.

La stessa offerta può variare sul prezzo in base alle modalità di pagamento.

Gli italiani si ostinano a pagare una tariffa più alta ma che sarà errogata all’arrivo in struttura ( avendo così la sicurezza di fruizione del servizio).

Ovviamente le migliori offerte sono non rimborsabili con pagamento immediato attraverso carta di credito.

 

L’italiano vuole avere certezze.

Aspetta in ansia e al suono del campanello vuole  sentire una sola risposta:

 «Corriere