Trend eCommerce 2017 nel mondo Fashion

Sapete qual è la parola più ricercata su Google nella prima settimana del 2017? Saldi.

Saldi e tutte le ricerche connesse come sconti, ribassi e così via… Ovviamente si cerca anche per macro categorie come abbigliamento, calzature, tecnologia, ecc.

Inoltre, non trascuriamo le ricerche dirette sia ai siti di eCommerce ad  esempio abbigliamento Zalando, che quelle dirette ai marchi come Intimissimi, Zara, ecc

Online vs Offline

Outlet presi d’assalto, file interminabili alle casse, cercare la misura giusta tra le pile di vestiti e magari non trovarla.

Oppure sederti comodamente e scegliere direttamente dal tuo pc o smartphone.

L’eCommerce in ambito dell’abbigliamento significa anche comodità e personalizzazione.

Le piattaforme di vendita che riescono a ben interagire con l’utente ottengono maggiore successo.

L’Osservatorio eCommerce B2C ela School of Management del Politecnico di Milano, presentano uno scenario del mercato elettronico alquanto interessante.

L’abbigliamento è tra i primi 3 e-commerce in crescita. Nel 2016 ha avuto un incremento del 27%

Dall’analisi della parola chiave  “saldi” ricercata su Google, emerge che nel 2016, durante il periodo dei saldi invernali,  la ricerca di Luisa Spagnoli  ha avuto un incremento del +550% rispetto all’anno precedente.

All’alba del 2017, i risultati interessanti sono dati da “Intimissimi saldi”  con l’incremento di +1550%.

Le condizioni vantaggiose d’acquisto possono essere un input positivo, ad esempio  uno sconto sul primo acquisto a seguito dell’iscrizione alla newsletter, oppure la spedizione gratuita   sugli importi superiori ad una certa soglia di spesa, la consegna nei punti vendita, e così via.

Se vendi abbigliamento online: attenzione ai dettagli!

Non basta presentare un semplice catalogo per vendere. Catalogo = Vendite sembrerebbe un’equazione  lineare ma in realtà vi sono dettagli che troppi venditori ignorano.  Ad esempio

  • Foto del prodotto ad alta risoluzione
  • Descrizione prodotto accattivante che contenga le parole chiave utili all’indicizzazione, e che riporti i dettagli delle taglie
  • Gestione delle spedizioni e dei resi
  • Fidelizzazione della clientela anche attraverso i social.

Mentre i Big Player non ne sbagliano una…

Se pensiamo ai grandi nomi come Zalando, Amazon, Yoox, ecc vediamo che l’attenzione ai dettagli è davvero impeccabile.

Se la tua domanda è: “ Come gestisco il mio e-commerce  a fronte dei Big Player?”

Dal nostro punto di vista la presenza dei Big Payer non deve spaventare!

Ecco un consiglio: “non essere generalista”.

Segui un target definito personalizzando l’esperienza di acquisto.

Ricorda inoltre, che un sito eCommerce ben pensato, che sfrutti le strategie e gli strumenti di marketing, porterà i suoi frutti.

Altro particolare da non sottovalutare è l’assistenza clienti, maggiore è la soddisfazione degli utenti e maggiore sarà la tua capacità di fidelizzazione.

Il mercato fashion

Nel mondo del fashion le dinamiche di promozione dei prodotti passano attraverso vari canali.

Non bastano più le DEM, i canali social, le pubblicità con ads, ma gli influencers giocano un ruolo interessante.

Di norma, nella moda il fashion blogger è visto come un PR.

Di che si tratta?

Ragazze/i che amano la moda e  che usano i social per parlare in modo spontaneo  di marchi e prodotti.

Spesso le case di moda usano questo metodo per far parlare dei propri capi ed accessori.

La capacità di spingere al desiderio di un capo attraverso il content.

Chi non conosce Chiara Ferragni?

Quali social funzionano meglio nella promozione dei siti di moda?

Hai mai pensato a quanto sia importante Instagram?

Lo studio Feed Fashion condotto da Instagram, definisce l’importanza assunta oggi dalla questo social in ambito della moda.

Instagram permette un’interazione elevata ed accattivante degli utenti col brand.

 

Feed Fashion dichiara

« Gli appassionati di moda in Francia, Germania, Italia, Spagna e nel Regno Unito sono attivi su Instagram ogni giorno della settimana e controllano il proprio feed in media 15 volte al giorno. Oltre il 75% dei follower di brand del fashion e del luxury hanno meno di 34 anni.»

A conti fatti

Di cosa ha bisogno il tuo eCommerce?

Cosa cercano i clienti da un prodotto?

Le persone vogliono poter rispondere e soddisfare i loro bisogni!

Ecco il tuo obiettivo: essere in grado di creare il bisogno, indurre un desiderio … Vendere!